Essere madre dopo un’operazione ovarica

Molte donne devono sottoporsi a un’operazione ovarica, principalmente a causa di cancro o endometriosi. L’intervento nel caso più estremo può portare a una ooforectomia, la rimozione totale dell’ovaio. Una delle preoccupazioni che sorgono è sapere se puoi diventare madre dopo un’operazione ovarica.

La nostra risposta è sì, puoi essere una madre se hai una buona riserva ovarica e l’operazione non ha influenzato anche l’utero. Ma ricordiamo che la prevenzione è la soluzione migliore e se non hai intenzione di rimanere incinta presto, ti consigliamo la vetrificazione delle uova per preservare la tua fertilità.

Come una ooforectomia influisce sulla tua fertilità

Ogni mese si verifica l’ovulazione, il rilascio di un uovo dall’ovaio. Questa versione avviene in modo casuale, il che significa che non è noto da quale ovaia verrà prodotta in particolare. La maggior parte delle donne ha due ovaie: una a destra e una a sinistra. Pertanto, ogni mese, l’ovulazione può verificarsi dall’una o dall’altra ovaia.

Quando un’ovaia viene rimossa, l’ovaia rimanente assumerà generalmente l’intero processo di ovulazione, rilasciando, in media, un uovo da quella singola ovaia ogni mese. Se la tuba di Falloppio di quell’ovaia è patente, la fecondazione dell’ovulo può avvenire in modo naturale o attraverso l’inseminazione artificiale.

Se entrambe le ovaie vengono rimosse a causa del cancro, entrerai in menopausa e non si verificherà l’ovulazione. Questo è il motivo principale per cui i medici propongono di eseguire una vetrificazione delle uova al paziente, se sono le donne che vogliono ancora essere madri e sono in età fertile.

In ogni caso, se vuoi essere una madre e prima di prendere una decisione, ti consigliamo di valutare lo stato della tua riserva ovarica. Attraverso un’ecografia vaginale e un esame del sangue, il ginecologo sarà in grado di informarti sullo stato della tua fertilità.

La conservazione della fertilità prima dell’operazione di un’ovaia

Tra le possibilità, si raccomanda di preservare la fertilità prima dell’intervento chirurgico. L’obiettivo è vetrificare circa 10 ovuli, per eseguire in futuro la fecondazione in vitro.

Prima di procedere con il trattamento della fertilità, lo specialista ti chiederà di fare una serie di test ed eseguirà un’ecografia vaginale per contare i follicoli antrali. In questo modo, conoscerà lo stato della tua riserva ovarica e sarà in grado di prescrivere i farmaci necessari per stimolare la tua ovulazione.

Stimolando l’ovulazione, si cerca che l’ovaio produca più di un uovo, in modo che in quel ciclo si possa ottenere il numero massimo di uova di buona qualità.

Seguiremo con l’ecografia vaginale l’evoluzione dei follicoli, quei piccoli sacchetti che ospitano le uova. Se la risposta alla stimolazione ovarica è bassa, lo specialista adatterà il farmaco.

Quando viene verificato dagli ultrasuoni che i follicoli hanno raggiunto la dimensione appropriata e si ritiene che vi sia già un numero adeguato di uova, viene programmata la puntura follicolare.

La maturazione degli ovociti è indotta da un’iniezione dell’ormone HCG, simile a come avviene nel ciclo naturale, e circa 36 ore dopo effettueremo l’estrazione delle uova.

È un semplice intervento, sotto sedazione, in cui lo specialista estrarrà le uova, sotto controllo ecografico. Il numero di ovuli ottenuti per ciclo è molto variabile, a seconda delle donne, ma generalmente varia da 6 a 12 per puntura. Può essere inferiore nei pazienti con bassa riserva ovarica.

Procederemo quindi a vetrificarli, cioè a congelarli in azoto liquido ad una temperatura di -196 ºC. Gli ovuli possono rimanere vetrificati indefinitamente, mantenendo intatto il loro potenziale riproduttivo.

Quando verrà il momento di usarli, li sbrineremo e avranno la stessa qualità ed età di quando li abbiamo congelati.

Come possiamo aiutarti?

Orario di contatto

Tratamiento:

Voglio:

Ho letto e li accetto Condizioni d'uso&nbsp&nbsp
Centre de Reproducció Assitida S.L. puoi inviarmi comunicazioni commerciali&nbsp&nbsp
*Per poter gestire correttamente la tua richiesta, è necessario compilare tutti i campi.