FIVET: 7 consigli dopo il trasferimento di embrioni

by CRA Barcelona
consejos tras la transferencia embrionaria

L’attesa beta, quei giorni tra il trasferimento degli embrioni e il test di gravidanza è di solito uno dei momenti più stressanti del processo di fertilizzazione in vitro (FIVET).  È facile notare ogni sintomo fisico che sperimenta. Per aiutarla a gestire l’ansia durante questo periodo, ecco alcuni consigli dopo il trasferimento degli embrioni che può mettere in pratica.

1.- Sia consapevole degli effetti collaterali

Alcuni degli effetti collaterali dopo un trasferimento di embrioni sono simili ai segni di una gravidanza precoce e possono includere:

  • Spotting, che può durare da qualche giorno a una settimana e può variare dal rosso vivo a una scarica marroncina.
  • Lieve gonfiore e crampi
  • Sensazioni di stanchezza ed eccitazione
  • Se non nota alcun sintomo, non significa necessariamente che il trasferimento di embrioni non ha avuto successo.

2.- Prenda tempo per rilassarsi

Ne ha passate tante ed è ora di concentrarsi su se stessa. Facile da dire, vero? Ecco alcuni consigli

Provi a guardare alcuni dei suoi film o serie preferite, la aiuteranno ad evadere. Può anche mangiare il suo cibo preferito, chiamare un amico o leggere un libro; qualsiasi cosa che le piaccia e che la aiuti a ridurre lo stress che sta vivendo.

Può riprendere la maggior parte delle sue attività abituali un giorno o due dopo il trasferimento degli embrioni, ma continui ad evitare l’alcol.

3.- Non faccia bagni caldi

Il surriscaldamento in generale può influire sul trasferimento degli embrioni, quindi eviti saune, vasche o bagni caldi (le docce vanno bene) finché il suo medico non le dà l’OK. Gli embrioni sono sensibili al calore, quindi non deve fare nulla che aumenti la sua temperatura corporea.

4.- Non smetta di prendere il suo farmaco

La maggior parte dei pazienti deve assumere farmaci ormonali, come l’estradiolo (una forma di estrogeno) e il progesterone, che sono importanti per l’impianto e il mantenimento di una gravidanza sana, quindi si assicuri di prenderli in tempo.

Non prenda altri farmaci, compresi quelli da banco, senza l’approvazione del suo ginecologo. Una delle domande più comuni dopo il trasferimento è: se ha sanguinamento o spotting, deve continuare a prendere i farmaci? La risposta è sempre sì.

5.- Non indagare troppo

Quando hai vissuto qualcosa in cui hai investito così tanto emotivamente, fisicamente e finanziariamente, vuoi fare tutto il possibile per assicurarti che abbia funzionato. Si può essere tentati di indagare su tutti i possibili sintomi che si hanno, o non si hanno. Può anche essere allettante fare immediatamente dei test di gravidanza, ma probabilmente aumenterà solo la sua ansia.

Alla fine, anche se ci sono molte cose che può fare per creare l’ambiente più ottimale per la gravidanza, la maggior parte si riduce a cose che sono fuori dal suo controllo.

Le raccomandiamo di non cercare su internet, la risposta che sta cercando non c’è, la conoscerà dopo l’attesa della beta.

6.- Coaching emozionale e/o agopuntura

Se con i consigli precedenti non riesce a ridurre la sua ansia, i nostri specialisti in coaching emozionale e agopuntura possono aiutarla a superare lo stress che sta attraversando.

7.- Ci chiami, se ne ha bisogno

Abbiamo un numero di telefono di emergenza 24 ore su 24 per poter contattare il nostro personale medico quando la clinica è chiusa.  Non esiti a chiamarci se ha bisogno, specialmente se ha:

  • Dolore grave o emorragia pesante
  • Forte gonfiore, respiro corto, nausea e/o vomito, o urinare meno (questi possono essere segni di iperstimolazione ovarica se ha avuto un trasferimento recente)
  • Febbre di 38°C o superiore
Ha bisogno di una seconda opinione medica?
Prenoti ora una visita gratuita con i nostri specialisti della fertilità

    Orario di contatto

    Tratamiento:

    Voglio:

    Ho letto e li accetto Condizioni d'uso  
    Centre de Reproducció Assitida S.L. puoi inviarmi comunicazioni commerciali  

    ¡Hola!