FIVET trasferimento di embrioni

Il trasferimento dell’embrione è l’ultimo passaggio di una fecondazione in vitro. Consiste nel depositare gli embrioni, selezionati in laboratorio, all’interno dell’utero della donna.

Suggerimenti prima di eseguire il trasferimento di embrioni:

  1. Cerca di andare al centro in tempo. Hai a tua disposizione l’equipe medica (biologi, ginecologi, anestesisti e infermieri) nell’orario che ti abbiamo indicato.
  2. Non è necessario andare a stomaco vuoto.
  3. Nella maggior parte dei casi non verrà eseguita alcuna sedazione o anestesia, vi verranno forniti gli indumenti per la sala operatoria e il periodo di recupero.
  4. Non devi portare vestiti speciali

Ecco come viene eseguito il trasferimento degli embrioni

Dopo la dimissione, puoi tornare a casa dalle tue paure. Si consiglia di non fare lunghe passeggiate o andare in moto. Dopo il trasferimento dell’embrione, devi stare a riposo per circa mezz’ora. Quindi puoi riprendere la tua attività quotidiana, sempre con moderazione e senza fare sforzi improvvisi.

Suggerimenti dopo il trasferimento di embrioni:

  1. I 3 giorni dopo l’inseminazione o il trasferimento, vivete una vita il più rilassata possibile.
  2. Il riposo a letto permanente non è necessario.
  3. Dormi a sufficienza, tra le 8 e le 9 ore.
  4. Durante il giorno, cerca di fare delle pause per sdraiarti sul divano o sulla sedia.
  5. Durante l’attesa, finché non conosci il risultato, conduci una vita normale, evitando stress e situazioni di conflitto.
  6. Puoi andare a lavorare, purché il tuo lavoro non comporti sovraccarico fisico o situazioni stressanti.
  7. Evita i rapporti sessuali durante l’attesa.
  8. Evita di sollevare pesi pesanti e salire le scale o piegarti ripetutamente.
  9. Non fare lavori domestici che comportano uno sforzo fisico.
  10. Segui una dieta sana e varia. Bere più di due litri di acqua al giorno.
  11. Puoi fare la doccia, ma il bagno o la sauna non sono raccomandati.

Quali sono i sintomi dopo il trasferimento dell’embrione?

Alcune donne possono manifestare alcuni sintomi dopo il trasferimento dell’embrione. La maggior parte dei sintomi che potresti riscontrare dopo il trasferimento dell’embrione sono correlati al trattamento ormonale che ricevi prima del trasferimento.

  • Dolore all’addome e alla parte bassa della schiena: compaiono nella fase di stimolazione ovarica, in cui l’ovaio viene stimolato a produrre più ovociti.
  • Minzione frequente: ciò può essere dovuto all’ormone hCG (l’ormone della gravidanza), che viene utilizzato per la maturazione alla fine dell’uovo prima della puntura ovarica.
  • Piccole emorragie e macchie di sangue: possono comparire entro pochi giorni dal trasferimento, a seguito della canalizzazione attraverso la cervice per il trasferimento.
  • Affaticamento: quando ti sottoponi alla fecondazione in vitro, devi assumere integratori di progesterone per mantenere il rivestimento dell’utero e per aiutare l’impianto dell’embrione. Aumentando i livelli di progesterone possono comparire sintomi come l’affaticamento. Qualcosa che si verifica anche nella gravidanza naturale ma senza integratori. Maggiore quantità di perdite vaginali: anche in conseguenza del trattamento ormonale, dopo il trasferimento si può avere una maggiore quantità di perdite vaginali.
  • Cambiamenti al seno: aumentando i livelli di estrogeni e progesterone, potresti riscontrare un cambiamento nel tuo seno.
  • Altri sintomi Insonnia, mancanza di appetito, gonfiore alla pancia e / o costipazione.

Quando gli embrioni vengono trasferiti, inizia l’attesa beta. L’attesa beta è il tempo che intercorre tra il trasferimento dell’embrione e il test di gravidanza. Di solito dura circa due settimane. Durante questo periodo, i pazienti possono condurre una vita normale.

Richiedi prima visita online gratuita

    Orario di contatto

    Tratamiento:

    Voglio:

    Ho letto e li accetto Condizioni d'uso  
    Centre de Reproducció Assitida S.L. puoi inviarmi comunicazioni commerciali  

    You may also like

    Leave a Comment

    Pregunta a la Dra. Illán

    ¿ Tienes dudas sobre tu fertilidad o sobre los tratamientos de reproducción asistida ?

    Te responderá en 24 horas