Laura Marquès: “Ottenere una gravidanza in un caso complicato è molto gratificante”.

by CRA Barcelona
laboratorio FIV Laura Marques

Dopo più di 25 anni dedicati all’embriologia, Laura Marquès ha perso il conto del numero di ovociti ed embrioni che “sono passati per le sue mani”. La direttrice del laboratorio del CRA di Barcellona ricorda ancora il suo primo trasferimento di embrioni, nel 1996, “era un embrione del giorno+2”.

Ha sempre voluto essere biologa?

“Ho fatto un primo corso di scienze esatte perché mi piaceva la matematica, specialmente la statistica, ma la trovavo troppo astratta. Ho continuato a fare una laurea in Biologia e ho visto che era quello che mi piaceva. Anni dopo ho fatto il mio dottorato in Scienze Biologiche”.

Mentre studiava per la sua laurea ha fatto alcune supplenze nel reparto prenatale dell’I.U. Dexeus, “è stato fondamentale per il mio orientamento professionale”, spiega. Anni dopo, la direzione della Clínica Sagrada Familia le propose di creare e dirigere il laboratorio di riproduzione assistita, e lei non esitò un attimo.

Migliorare continuamente la cura del paziente

Laura Marquès ha accettato la sfida di “essere in grado di organizzare un laboratorio e attuare innovazioni e cambiamenti incentrati sul miglioramento continuo della cura dei pazienti”.

Era il 2004, i laboratori non avevano incubatrici time-lapse e gli embrioni venivano congelati lentamente. Solo tre anni dopo, il laboratorio eseguirà la prima vitrificazione di embrioni, essendo uno dei primi centri di Barcellona ad adottare questa tecnica.

FIV Barcelona incubadora timelapse

È appassionata di osservazione dello sviluppo embrionale e di valutazione degli embrioni. Il giorno del trasferimento, le piace parlare direttamente con i pazienti, per informarli e risolvere tutti i loro dubbi. E quando le chiediamo di cosa è più orgogliosa professionalmente, è chiara: “Ottenere il successo in un caso complicato”.

Laura Marquès è una donna di sfide, analisi dei dati e procedure. Partecipa al SEF Fertility Preservation Interest Group e all’ASEBIR Ethics and Good Clinical Practices Interest Group.

I continui miglioramenti nella stimolazione ovarica, vitrificazione, biopsia embrionale, e l’incorporazione degli ultimi progressi, come il sistema Witness per la tracciabilità dei gameti e degli embrioni, permettono al laboratorio del CRA Barcelona di migliorare la cura dei nostri pazienti e avvicinarsi alla nostra sfida principale, aumentare il tasso di natalità. Perché oltre la gravidanza, il nostro obiettivo è la nascita di un bambino.

A CRA Barcelona abbiamo la tecnologia, la conoscenza e l’esperienza per raggiungere questo obiettivo.

¡Hola!